Firma digitale: a cosa serve nello studio dentistico e come ottenerla

firma digitale studio dentistico

La firma digitale è diventato uno strumento necessario per tutti i professionisti e per le imprese. Utilizzandola anche in uno studio dentistico si può iniziare un processo di digitalizzazione dei dati che comporta un minore utilizzo della carta e un risparmi di costi e tempo.

Scopriamo insieme come ottenere una firma digitale e come può essere utile in uno studio odontoiatrico per aumentare i pazienti

Cos’è la firma digitale?

La firma digitale è una firma elettronica qualificata: ha lo stesso valore legale di una firma apposta su carta. Si ottiene grazie ad una procedura informatica (tecnologia Paperless) che prevede l’utilizzo di una tavoletta grafometrica, che digitalizza l’immagine grafica della firma rilevando allo stesso tempo anche dati biometrici identificativi del firmatario, tra i quali pressione, velocità e ritmo della penna.

Grazie a questa procedura si può associare un numero binario che rappresenta la firma a atti o dati digitalizzati con valore giuridico.

Potrebbe esserti utile la lettura di: Servizi in cloud per studi dentistici

A cosa serve la firma digitale nello studio dentistico

La firma digitale quindi attribuisce valore legale a tutti i documenti dello studio dentistico a cui viene apposta e garantisce:

  • Autenticità: il firmatario si assume la responsabilità del contenuto del documento che ha firmato;
  • Integrità: può dimostrare che dal momento della firma a quello dell’utilizzo del documento, lo stesso non è stato modificato.
  • Non ripudio: se la firma è stata apposta il firmatario non può disconoscere l’atto.

La firma digitale conferisce validità al documento proprio come se fosse stato firmato su carta.

In particolare, nello studio dentistico la firma digitale può sostituire la firma su carte per documenti come:

  • Preventivi;
  • Anamnesi;
  • Consensi informati;
  • Documenti amministrativi;
  • Moduli per la privacy.

Sarà quindi possibile evitare di stampare questi documenti, ma conservarli solo il formato digitale, rispettando le leggi in materia di protezione e trattamento dei dati personali (GDPR).

Approfondisci anche: Fatturazione elettronica dentisti, cos’è e come semplificarla

I 3 vantaggi della firma digitale

Digitalizzare i documenti di uno studio dentistico grazie all’utilizzo della firma digitale comporta molti vantaggi. In particolare:

  • Risparmi e ottimizzazione. Diminuendo l’impiego di materiali di consumo come carta e toner, abbatterai i costi e contestualmente risparmierai spazio fisico per l’archiviazione dei documenti;
  • Velocità ed efficienza. Reperirai i documenti che ti occorrono in maniera più veloce e sarà più facile anche gestire un archivio online;
  • Valorizzazione dell’immagine dello studio. Adottando la firma digitale il tuo studio dentistico risulterà in linea con l’evoluzione tecnologica richiesta sul mercato.

Leggi: Utilizzare un gestionale per uno studio dentistico

Cosa fa l'odontotecnico? Le differenze sostanziali con l'odontoiatra

Odontotecnico: cosa fa, differenze con il dentista

ApprofondisciCosa fa l’odontotecnico? Ma soprattutto quali sono le differenze rispetto al dentista odontoiatra? Che lavoro fa l’odontotecnico?Che titolo di studio serve per diventare odontotecnico?Differenze tra

cosa vogliono veramente i pazienti?

Cosa vogliono veramente i pazienti?

Negli ultimi anni, l’esperienza del paziente è diventata un tema importante per gli operatori sanitari e dunque anche per i dentisti. L’obiettivo è far sentire