Fatturazione elettronica dentisti: cos’è e come semplificare la fattura elettronica

fatturazione elettronica per dentisti

La fattura elettronica è un documento in formato digitale con la conseguente semplificazione di tutto il processo inerente all’emissione, l’invio e la sua conservazione. La fattura dematerializzata è divenuta obbligatoria in Italia prima per la Pubblica Amministrazione nel 2008 e poi per i privati nel 2018.

L’inserimento di questo nuovo modo di emettere fattura ha sicuramente generato all’inizio molta confusione ma cerchiamo di chiarire i dubbi per quanto riguarda la fatturazione elettronica per i dentisti, se è obbligatoria e come funziona.

È obbligatoria la fatturazione elettronica per il dentista?

Prima di tutto chiariamo che l’emissione della fattura elettronica non è obbligatoria per i dentistici, ma comunque lo studio deve essere dotato di una piattaforma informatica che sia in grado di ricevere le fatture dematerializzate ed emettere quelle di tipo non sanitario (consulenze). 

Cos’è e come funziona la fattura elettronica

La fattura elettronica è un documento digitale in formato xml e permette di gestire il ricevimento e l’emissione di fatture attraverso un processo informatizzato, grazie a questo nuovo metodo non vi sarà più bisogno del supporto cartaceo con il conseguente risparmio sui costi di carta, di stampa, di spedizione e conservazione dei documenti.

Attraverso questo nuovo sistema la fattura verrà redatta attraverso un software, potrà essere firmata tramite firma elettronica, inviata al paziente con sistema S.D.I. (Sistema Di Interscambio) e conservata per 10 anni, come previsto da legge, in una baca dati predisposta in modo tale da preservarne l’integrità e quindi anche la sua leggibilità. 

Approfondisci anche: Modalità di pagamento dello studio dentistico, come farsi pagare dai pazienti

come funziona la fatturazione elettronica per dentisti

Creare la fattura elettronica del dentista

Gli studi dentistici per attuare la fatturazione elettronica devono seguire il seguente processo suddiviso per step:

  1. una volta emessa la fattura dovranno controllare la correttezza del formato del file (formato xml);
  2. apporre la firma digitale sul documento;
  3. provvedere ad inviare il file al S.D.I.;
  4. attendere che arrivi l’invio della ricevuta;
  5. conservare la fattura come previsto da legge.

Semplificare la procedura di creazione fattura attraverso i software

Il procedimento di fatturazione elettronica per studi odontoiatrici non è molto complesso e al fine di semplificarne la procedura è importante dotarsi di un buon software di gestione di fatturazione che oggi sono molto intuitivi per l’utente e quindi facili da usare.

Attraverso questi programmi sarà possibile gestire tutto l’iter relativo alla fatturazione che parte dalla sua emissione fino alla sua archiviazione e inoltre vi è la possibilità di aggiungere anche dei servizi aggiuntivi molto utili per la gestione della contabilità come le relative scadenze di ogni fattura, il loro pagamento e il mezzo di pagamento.

Leggi anche: Come gestire il budget di uno studio dentistico