Mission aziendale per un dentista: cos’è e perché è importante

mission aziendale dentisti

La mission aziendale permette al dentista di differenziarsi da tutti gli altri studi concorrenti. Raccogliere i valori che muovono il dentista e scriverli nella mission aziendale è un’ottima pratica per migliorare la comunicazione dello studio e per assicurarsi il successo dell’attività professionale.  Inoltre, nessuna strategia di marketing  dentistico può prescindere dal definire la propria mission. 

Per questo è importante definire la mission aziendale, che non deve essere confusa con la vision, e utilizzarla all’interno dell’intera comunicazione dello studio (sia online che offline).

Continuando la lettura ci occuperemo proprio di spiegare:

  1. cosa significa mission aziendale,
  2. qual è la differenza tra mission e vision,
  3. come si fa a sviluppare una mission aziendale per lo studio dentistico.

Cosa significa mission aziendale 

La mission aziendale economicamente è definita come la descrizione dell’impresa (dell’organizzazione o del professionista singolo) in cui si riassumono i valori e gli intenti che l’azienda vuole raggiungere e gli elementi che la differenziano dai competitor.

Quando si scrive la mission aziendale è importante fare riferimento a quali sono le procedure e i benefici specifici che rendono l’azienda unica per i clienti.

La mission può raccogliere molte informazioni diverse, in base alle qualità che sono importanti per lo studio dentistico, ma in questa descrizione non possono mancare i tre elementi seguenti:

  1. il riferimento a chi è rivolta l’attività (il target di pazienti del dentista),
  2. il beneficio (se possibile esplicito e misurabile) che il dentista promette ai pazienti,
  3. i valori associati alla mission in cui lo studio crede e che persegue ogni giorno.

La mission aziendale può definirsi come la raccolta dei valori e delle intenzioni lavorative dello dentista o dello studio.

Differenza tra mission e vision 

La differenza tra la mission e la vision sta nel protagonista dell’analisi: la mission raccoglie i valori aziendali, la vision invece raccoglie gli obiettivi futuri. 

Nella mission si trovano i valori, i motivi per cui è iniziata l’attività, a chi si rivolge e il motivo per cui si continua a lavorare. Nella vision aziendale invece si descrive la proiezione e gli obiettivi futuri che lo studio dentistico vuole raggiungere attraverso il lavoro quotidiano.

Come sviluppare una mission per uno studio dentistico 

Ma come si sviluppa una mission aziendale specifica per uno studio dentistico e chi si deve occupare di questa attività?

La mission può essere scritta e ideata solo dal responsabile dello studio (l’Amministratore, il proprietario, il Dottore o il Direttore Sanitario) e non può essere delegata a nessun’altra figura.

Il motivo è semplice da individuare: solo chi ha preso la decisione di aprire lo studio dentistico e cura tutti i giorni i pazienti può dichiarare i suoi valori e le motivazioni che lo spingono a lavorare.

É necessario che il dentista responsabile dello studio si prenda il tempo necessario per esaminare questi aspetti dell’attività. Di conseguenza, potrà organizzare lo studio dentistico nel migliore dei modi.

Per scrivere una mission efficace per lo studio, si può partire rispondendo ad alcune domande come:

  • Cosa facciamo?
  • Quali sono i benefici che offriamo ai pazienti con i nostri servizi?
  • Qual è il valore aggiunto o Value Proposition, dei nostri servizi? (rispondendo a questa domanda ci si differenzia in modo netto dalla concorrenza)
  • Come abbiamo intenzione di lavorare per avere successo come studio dentistico?

 

L’obiettivo è quello di individuare una mission aziendale abbastanza breve (4-5 righe) che riassumono le risposte a queste domande. 

Dopo aver definito la mission dello studio dentistico ci si potrà anche concentrare sulla redazione del testo in modo empatico e efficace, con lo scopo di colpire il target all’interno della comunicazione odontoiatrica.

 

Cosa fa l'odontotecnico? Le differenze sostanziali con l'odontoiatra

Odontotecnico: cosa fa, differenze con il dentista

ApprofondisciCosa fa l’odontotecnico? Ma soprattutto quali sono le differenze rispetto al dentista odontoiatra? Che lavoro fa l’odontotecnico?Che titolo di studio serve per diventare odontotecnico?Differenze tra

cosa vogliono veramente i pazienti?

Cosa vogliono veramente i pazienti?

Negli ultimi anni, l’esperienza del paziente è diventata un tema importante per gli operatori sanitari e dunque anche per i dentisti. L’obiettivo è far sentire