Investire nello studio dentistico: come fare il giusto investimento

investire nello studio dentistico

L’investimento in uno studio dentistico richiede alcune analisi preliminari per non rischiare di fare, appunto, il passo più lungo della gamba. La paura di sbagliare la scelta e ritrovarsi in difficoltà economica è sempre dietro l’angolo.

Senza ombra di dubbio il nostro commercialista di fiducia può aiutarci a valutare la portata dell’investimento e le ripercussioni sui guadagni dello studio dentistico, però anche il dentista in prima persona deve mettersi in gioco per partecipare alla valutazione.

Compare un nuovo macchinario di ultima generazione oppure spostarsi in una nuova sede sono solo alcuni esempi di decisioni da valutare economicamente.

Cos’è l’investimento del dentista?

Le definizioni di investimento si trovano su tutti i libri di economia e possono essere riassunte in questo concetto:

“Un investimento è un esborso finanziario sostenuto per l’acquisto di un bene o una competenza che possa realizzare maggiori profitti in futuro.”

Con questo vogliamo semplicemente dire che l’investimento del dentista non è una spesa, che esaurisce la sua utilità appena consumata, un investimento avviene quando si paga un determinato bene che potrà farci guadagnare di più in futuro.

Per i dentisti non si tratta solo di un nuovo macchinario o di una nuova sede, un investimento può essere anche un corso o un master per un intervento altamente specializzato.

La nuova competenza acquisita acquistando il corso (investimento) ci permetterà di offrire un nuovo intervento ai nostri pazienti e, di conseguenza, poter guadagnare di più dal nostro lavoro.

Quando si valuta se fare il passo dell’investimento (qualunque esso sia) oppure no, calcolando il possibile profitto futuro non si può non tenere conto del rischio sotteso all’investimento.

I rischi legati all’investimento dello studio dentistico

Possiamo definire il rischio sotteso all’investimento come il rischio connesso all’imprevedibilità del futuro.

È impossibile prevedere gli scenari futuri quindi, quando si valuta un investimento, è bene tenere in considerazione anche un possibile rischio di investimento, cioè considerare anche la possibilità che l’esborso di denaro non produrrà profitti sufficienti e soddisfacenti.

È proprio il rischio sotteso all’investimento che spesso ferma i dentisti da investire denaro nel proprio studio, perché troppo spesso si rischia di sovrastimare il rischio rispetto alla realtà dei fatti.

Ricorda che l’economia conferma che tutti gli esseri umani tendono a “soffrire” e stimare le perdite in media 1,5 volte di più rispetto ai guadagni.

I dentisti non fanno differenza.

assicurazione odontoiatrica

Assicurazione dentistica, come funziona

Ci sono molti motivi per sottoscrivere un’assicurazione sanitaria, ma la protezione dai costi elevati delle cure odontoiatriche è uno dei più convincenti, dato che le

cosa vogliono veramente i pazienti?

Cosa vogliono veramente i pazienti?

Negli ultimi anni, l’esperienza del paziente è diventata un tema importante per gli operatori sanitari e dunque anche per i dentisti. L’obiettivo è far sentire